Blog

09 gennaio 2017

NANAI /interview

Lunedì 9 Gennaio 2017 live performance del duo Nanai in occasione dell’uscita dell’EP “Hale Bopp” per l’etichetta Ikebana Records. Al termine del soundcheck intervista di Gianfranco Tirelli a Margherita [alias Zoel] e Valentina [Von]. Eccetto tre casi, non è specificato chi delle due replica alle domande perché le risposte sono frutto di un pensiero comune.

DA QUANTO TEMPO VI CONOSCETE ?
Dal 2012

QUAL E’ LA MOTIVIAZIONE CHE VI HA SPINTO A FARE MUSICA INSIEME ?
Entrambe già suonavamo e cantavamo, così Valentina ha proposto di formare un duo e c’è stato il colpo di fulmine

A CHI E’ DIRETTA LA VOSTRA MUSICA ?
Ai nostri mobili di casa

LA PRINCIPALE FONTE DI ISPIRAZIONE ?
La natura

COME NASCONO I VOSTRI BRANI ?
Prima dalla melodia, poi proviamo ad associare delle parole in un inglese “inventato”, infine cerchiamo frasi che vadano a incastro, in genere il testo ruota sul suono di una parola chiave. In questo EP i testi sono quasi tutti di Margherita

I VOSTRI PERSONALI RIFERIMENTI MUSICALI ?
[Valentina] Tutti i dischi solistici di Nico.
[Margherita] Da ragazzina il punk di Ramones, Clash, Sex pistols….adesso ascolto molta elettronica, dai Radiohead a Woodkid

COME DUO ?
Come duo non abbiamo riferimenti né li cerchiamo, solo amiamo la musica del Nord Europa, soprattutto i Sigur Ross

IL VOSTRO STATO D’ANIMO QUANDO SALITE SUL PALCO ?
[Margherita] Tranquillo, non ho l’ansia di soddisfare chi mi ascolta.
[Valentina] Sul palco ho paura di salire ma dopo non ho più voglia di scendere.

QUALI AMBIZIONI NUTRITE ALLO STATO ATTUALE ?
Andare a suonare in Islanda !!

PER I LETTORI MUSICISTI, UN PARERE SU “ZIMBALAM” IL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE ON-LINE
Non ne abbiamo la più pallida idea. Di questo si occupa “Ikebana”, la nostra etichetta

FREQUENTATE MOLTO I SOCIAL ?
Sì, anche se per entrambe per motivi molto diversi…come Nanai lo usavamo poco, poi l’etichetta ci ha consigliato di incrementare, e lo stiamo facendo con le foto

COSA CAMBIERESTE DEL MONDO DELLA MUSICA ATTUALE ?
[Valentina] L’ostracismo verso i testi in inglese, la mancanza di attenzione verso la musica sperimentale, la scarsa collaborazione fra gruppi della stessa etichetta
[Margherita] La percezione della figura del musicista nella società, il fatto che tutti mi chiedono “Ah suoni, e poi cos’altro fai nella vita ?”

Link consigliato per ascoltare l’anteprima dell’EP “Hale Bopp”:
http://www.ikebanarecords.com/albums/hale-bopp- 2016-ike008/

MUSICA DA LEGGERE © 2017 Gianfranco Tirelli & Cellar Theory